Marmomacc: the future of design is here

 

Con il convegno internazionale del 29 settembre, Marmomacc s’interroga sul futuro del progetto in architettura

 

«The future of design: materials, sustainability and context» è il titolo del convegno in programma nel pomeriggio di giovedì 29 settembre (dalle 17 alle 19) all’interno dell’Area Forum del Padiglione 1 di Marmomacc, The italian stone theatre.

Organizzato in collaborazione con la rivista statunitense «Architectural Record», l’appuntamento chiama a confronto la caporedattrice della prestigiosa testata, Cathleen McGuigan, e i rappresentanti di tre noti studi di progettazione internazionali di lunghissimo corso: Duncan Swinhoe, managing director dello studio Gensler(Londra); Shawn Duffy, managing principal dello studio KPF (Londra) e Richard Olcott, design partnerdello studio Ennead (New York). Nuovi trend, metodi costruttivi, sostenibilità e strategie per adattare il progetto ad ogni specifico contesto: questi saranno i principali temi su cui focalizzare l’attenzione, senza ovviamente tralasciare l’utilizzo della pietra naturale. Il fine dell’iniziativa è difatti anche quello di promuoverne l’uso (nell’ambito architettonico e delle molteplici applicazioni di design) secondo la formula Yes, with Stone you can. Ognuno dei tre progettisti invitati porterà in sala la propria esperienza professionale attraverso una selezione dei singoli lavori che hanno caratterizzato lo studio di appartenenza; successivamente verrà dato spazio al dibattito che coinvolgerà i professionisti presenti in sala.

 

Per approfondire

 

I relatori

Cathleen McGuigan è editor-in-chief di «Architectural Record», la principale rivista americana di architettura da 125 anni. Sotto la sua guida la testata ha vinto, tra i numerosi premi, anche il Grand Neal Award (2012), il massimo riconoscimento di eccellenza nel settore dell’American Business Media. In precedenza è stata critica di architettura e arts editor della rivista «Newsweek» nonché loeb fellow alla Graduate School of Design di Harvard.

Shawn Duffy si è unito allo studio Kohn Pedersen Fox (Londra) nel 1999 e da allora ha guidato alcuni tra i progetti più rilevanti a destinazione residenziale e commerciale. È stato project manager dell’International Commerce Center di Hong Kong. Attualmente è managing principal del Ping An Finance Center, palazzo di 600 metri a Shenzhen. A Londra è statoproject manager per le aree di sviluppo urbano di Canary Wharf ed èmanaging principal per diversi progetti residenziali e commerciali nel quartiere di Vauxhall, lungo il Tamigi.

Richard Olcott è stato a capo di numerosi progetti culturali, accademici e istituzionali governativi per Ennead (New York), compresi la Bing Concert Hall, la Anderson Collection della Stanford University, il ponte per il Laboratory Sciences del Vassar College. Al momento sta lavorando al nuovo complesso dell’Ambasciata americana ad Ankara (Turchia). È stato commissario della The New York City Landmarks Preservation Commission e vincitore del Prize Fellowship all’Accademia Americana di Roma.

Duncan Swinhoe è managing director dello studio Gensler (Londra). Architetto di ventennale esperienza, si è concentrato sulle aree di sviluppo urbano su larga scala, e in particolare sulla progettazione di edifici per uffici commerciali nel Regno Unito, in Europa e nella Regione del Golfo Persico. Tra i vari progetti, il World Trade Center e la sede centrale del Gulf Corporation Council a Riyadh e le Tarmeer Towers di Abu Dhabi. È inoltre a capo di un progetto di ricerca interno allo studio Gensler e dedicato agli edifici commerciali del futuro.

Related Posts

Record per la 51° edizione della manifestazione di punta che riunisce a Veronafiere l’intera...

La top ten degli allestimenti in fiera e le otto installazioni nel centro storico di Verona per la...

La 51° edizione della fiera leader del settore lapideo accresce gli spazi espositivi. L’offerta...

Leave a Reply