Branding Islands Making Nations: Indeterminate Sedimentary Logistics Teaser

 

Evento collaterale della Biennale, presso l’Università IUAV di Venezia

 

VENEZIA. «Branding Islands Making Nations» è un concorso che ha permesso di raccogliere un ampio panorama di risposte progettuali a un caso studio. Le premesse curatoriali poggiano sulla consapevolezza che la rappresentazione e la pubblicizzazione del progetto sono determinanti per il successo di un intervento nell’ambiente edificato.

Lo scenario proposto è quello di un governo che vuole sondare la possibilità di avanzare una rivendicazione territoriale; i partecipanti hanno quindi l’incarico di costruire, come se si trattasse di un brand, l’immagine di questo luogo della fantasia conteso sul piano politico. L’attività progettuale si esercita qui a produrre un’identità artificiale per un luogo immaginario ed è finalizzata a legittimare la rivendicazione territoriale di una nazione.

Il luogo del conflitto è un territorio di confine i cui margini vengono definiti dal progetto, asservito alle dinamiche politiche in questo esercizio non troppo lontano dalla realtà (basta visitare ai Giardini il padiglione del Western Sahara).

Il convegno di presentazione dei progetti selezionati si terrà presso la sede IUAV di Ca’ Tron il 25 e 26 novembre 2016, in concomitanza con la chiusura della Biennale.

 

Related Posts

Declina la frontiera come spazio metafisico al Padiglione argentino all’Arsenale, che forse il...

La riflessione australiana, cosi come il suo tema centrale, potrà sembrare leggera e lo stratagemma...

Offrire un riparo, allestire spazi di vita decorosi e creare i presupposti per una buona convivenza...

Leave a Reply