Da area ai margini degli eventi a centralità della settimana milanese del design grazie a Teatro Franco Parenti, Cascina Cuccagna, Paola Lenti e One Works - Nella Milano felicemente stravolta dal Fuori Salone, l’area tra Porta Romana e Porta Vittoria è un’eccezione. Tradizionalmente rimasta ai margini degli eventi, la...

Nell’area a nord della città, dominata dal colore giallo, tutto sembra un divenire in cui è difficile trovare un filo conduttore - Se Repubblica deve essere - anche se del design - ha una forma vicina all’anarchia. Perché del Distretto Bovisa (nome che in realtà copre un’area più vasta, che riguarda anche Dergano e...

Alla sua prima partecipazione, il paese, curato da due donne, indaga gli spazi che stanno in mezzo alla densità - L’installazione più del programma. L’Arabia Saudita esordisce alla Biennale Architettura costruendo 5 grandi spazi (“Spaces in Between”, che danno anche il titolo alla presenza) al piano terra di uno degli...

"Becoming" illustra una necessaria e radicale fase di trasformazione per il paese con un padiglione che si svuota per trasferirsi su pareti che diventano colorati murales - L’ampio padiglione spagnolo, ai Giardini, è una concreta presa di contatto con il cambio di stilemi e chiavi di lettura dovuto alle crisi degli...

I commenti a caldo di alcuni osservatori speciali - “Non epocale, generica, conservativa”. Pur con sfumature diverse e con qualche apertura di credito, il tenore dei primi commenti degli osservatori al “Freespace” delle Grafton è abbastanza univoco: edizione che non entrerà nel novero delle Biennali da ricordare....

Gli highlights della sedicesima edizione, dalla A di Arabia Saudita alla Z di Zumthor - A come ARABIA SAUDITA. Insieme ad un gruppetto di altri paesi, è all’esordio alla Biennale Architettura. Facendo le cose in grande: collocazione centrale all’Arsenale, allestimento importante e costoso. Con tanto di due curatrici,...

"240: House Tour" - Le dimensioni, si sa, contano. Eccome. La Svizzera ne fa una questione di principio e mette in mostra, nel suo Padiglione dei Giardini, un percorso di sensazioni che ti trasformano, in pochi passi, ora in un lillipuziano ora in un gigante. Un’esperienza oggettivamente coinvolgente, quasi come fosse...

In "Public without rhetoric" 12 progetti pubblici dialogano, attraverso un allestimento misurato ed evocativo, con gli spazi di Palazzo Giustinian Lolin - Chi riparte da Venezia chiedendosi “Ma l’architettura dov’era? Ma i disegni?”, probabilmente non ha visitato il Padiglione Portogallo. Ci vuole effettivamente una...

Inserite direttamente nella mostra principale, raccontano esperienze di punta della didattica e della ricerca (fatta all’Accademia di Mendrisio) in “The practice of teaching”, e sperimentazioni di architetti irlandesi ispirate da progetti che fanno parte della storia dell’architettura ("Close encounter, meetings with...

Unbuilding Walls. From Death Strip to Freespace - I muri dividono e rompono la continuità. Non realizzano un “freespace”, ma esattamente il contrario: 2 realtà contrapposte. E la vicenda tedesca lo ha dimostrato con il più tremendo muro della recente storia europea. Ma è proprio il Padiglione tedesco alla 16. Biennale...