Il front portoghese è un cantiere. Vero, non metaforico: cemento armato a vista, assi in legno, impianti esterni, caschetti gialli, ambiente famigliare in cui si muove il fulcro Álvaro Siza.

La controversa eredità architettonica del periodo comunista continua a generare dibattiti e riflessioni discordanti. Per raccontare questo scontro i curatori di «Care for Architecture: Exemplum of the Slovak National Gallery or Asking Arche of Architecture to Dance» scelgono l’area della Slovak National Gallery.

“VDNH_Urban Phenomenon” campeggia sul fronte dell’edificio eclettico ai Giardini e viene di pensare proprio ad un “fenomeno” in quanto fatto osservabile lungo i decenni che segnano la storia dell’Esposizione delle conquiste dell’Economia nazionale che, da sovietica, ha superato la seconda guerra mondiale per arrivare...

Il messaggio, in linea con il tema di Alejandro Aravena, è che, sebbene il paesaggio dell’architettura spagnola visto dal fronte non lasci presagire nulla di buono, l’architettura di qualità resiste e offre alla società molteplici strategie progettuali basate fondamentalmente sulla versatilità e la flessibilità sotto...

La shrinking city per eccellenza, Detroit, si conferma al centro dell’esplorazione nordamericana della frontiera. La scelta coraggiosa di fare i conti con gli effetti della crisi di un sistema produttivo che dura da diversi anni, al termine delle quattro sale, non lascia insoddisfatti.

La città è una forma di vita. Come si possono convogliare le energie vitali degli abitanti in un processo naturale, divertente e condiviso di trasformazione urbana? “Cool Capital” ha deciso di farlo attraverso una sorta di guerriglia creativa nella seriosa e burocratica Pretoria.

Si può mettere in mostra lo spazio? L’idea del padiglione curato da Christian Kerez è quella di presentare un oggetto esplorabile che possa racchiudere al suo interno l’idea di infinito, talmente articolato da poter essere richiuso in una stanza ma dare la sensazione di poterlo esplorare per sempre una volta entrati...

Ai curatori va innanzitutto il merito di avere riaperto il padiglione dopo averne promosso il finanziamento del restauro per riportare allo stato originale questa prima opera veneziana di Carlo Scarpa. I 15 interventi che la mostra raccoglie da 8 città del Paese sono l’esito progettuale e costruttivo dell’intervento...

Evento collaterale della Biennale, fino al 23 settembre presso l’Università IUAV di Venezia.

Sul tema della rigenerazione, la Biennale contamina l’entroterra veneziano con il progetto speciale «Reporting from Marghera and other waterfronts».