Con la mostra su Aldo Cibic, le dialettiche tra i poli opposti di Superstudio e gli esiti delle ricerche delle accademie di design, per la prima volta Base impone il biglietto d'ingresso ma continua il successo di pubblico - Nello stretto camminamento che da Porta Genova conduce a via Tortona il popolo del design si...

Un focus sulla design art si dipana tra cortili con nuovi atelier e installazioni site specific - “Sant’Ambrogio District” si trasforma e diventa “5Vie Art+Design”, un circuito più vasto nella città centrale. Siamo tra la Basilica di Sant’Ambrogio, la stazione Cadorna, Palazzo Litta e piazza Affari. Un dedalo di vie...

Il Salone 2019 si annuncia con lo show sui Navigli dedicato a Leonardo - MILANO. Anticipando tutti e saldando di fatto la Design Week con l’Art Week -Golia con Davide, al punto che molti hanno fatto confusione fra le installazioni delle due manifestazioni e fra le manifestazioni stesse- il Salone del Mobile ha aperto...

La riflessione australiana, cosi come il suo tema centrale, potrà sembrare leggera e lo stratagemma dello spazio relazionale avrà un retrogusto vintage. Ma poco sotto la superficie dell’acqua affiora qualche scoglio di senso.

Offrire un riparo, allestire spazi di vita decorosi e creare i presupposti per una buona convivenza sociale fanno parte da sempre dei compiti essenziali dell’architettura. Su questo basilare ma non scontato ragionamento, il padiglione austriaco ha costruito il proprio tema di ricerca, in un momento in cui la...

Raffinato, monomaterico, perfettamente riciclabile e, quindi, sostenibile. Basterebbe questo per descrivere il bel padiglione che affidato ad Anne Holtrop e Noura Al-Sayeh per descrivere una specificità produttiva poco nota rispetto all’imperante petrolio. L’alluminio è il materiale principe di una tradizione...

Architecten De Vylder Vinck Taillieu, Doorzon Interieur Architecten e Filip Dujardin formano il collettivo Bravoure (Bravura), che si propone di indagare “il significato dell’artigianato in un periodo di regressione economica” in quanto, secondo i curatori, “la scarsità di mezzi richiede un alto livello di precisione”.

Nonostante un’esposizione che amplifica la propria visibilità anche grazie ai poster colorati che emergono, arrotolati, dalle sacche dei visitatori tra i viali della biennale, la proposta del padiglione appare timida già nella sua introduzione, con un riferimento a Bo Bardi che non riesce pienamente a svelarne la...

Open air per la prima volta nella storia della Biennale, la mostra nazionale del Canada è in esilio dal suo padiglione che rimane chiuso per motivi di restauro o fors’anche per ragioni politiche, dato l’approccio irriverente se non addirittura insurrezionale rispetto alla Corona Britannica che regge l’unica grande...

Lo sguardo della critica internazionale spesso ha puntato verso Santiago e Valparaíso. Gli estremi nord e sud sono composti principalmente da zone rurali-agricole che rimangono spesso estranee a qualsiasi rappresentazione o discorso d’architettura. «Controcorrente» è dedicata ai lavori di giovani dell’Università di...