Ceramiche Ariostea: semplicemente Ultra

Di Paola Bianco  •  Gen 12, 2018 at 9:50pm  •  Cersaie 2017

Ceramiche Ariostea: semplicemente Ultra

 

Il padiglione dell’azienda di Castellarano (RE) unisce alla ceramica il vetro, in una tensione alla leggerezza e alla modernità che vengono percepite come tendenze e valori portanti per questa edizione della fiera.

Le lastre della serie Ultra la fanno da padrone: grandi dimensioni, ispirate a materiali nobili dell’architettura quali marmo, metallo, onice. Colpiscono in particolare quelle ispirate all’onice, dalle raffinate cromie ma senza il costo di un materiale tanto prezioso e raro (in Italia pare, ad esempio, che non venga più estratto). L’utilizzo va dagli spazi interni, anche di dimensioni ridotte, all’esterno, come camminamenti: grazia e resistenza quindi.

Il legame con un’azienda produttrice di arredi fa sì che il materiale venga proposto anche come rivestimento di oggetti e complementi di arredo, quali tavoli, sedute dalle forme dinamiche e così via.

L’utilizzo di tecnologie all’avanguardia permette un trattamento superficiale chiamato “silk”, una levigatura ottenuta attraverso una sequenza di lavorazioni meccaniche importate da quelle usate nei materiali naturali; un effetto quindi che si ottiene non attraverso la banale applicazione di strati superficiali ma attraverso vera spazzolatura e lucidatura.

Autore

Nata a Padova, frequenta lo IUAV a Venezia dove si laurea nel 1997. Nel 1998 ottiene un Master in Energy and Sustainable Development presso la De Montfort University di Leicester (UK). Nel 2000 è a Bruxelles per un periodo di stage alla Commissione Europea (DG Transport and Energy). Successivamente si trasferisce a Bologna, dove si occupa di temi ambientali presso alcune pubbliche amministrazioni. Dal 2004 si iscrive all’Ordine degli Architetti della Provincia di Bologna, dove si impegna nel tempo in diverse Commissioni. Nel 2006 apre il suo studio, con un’attenzione rivolta principalmente ai temi della certificazione energetica e della sicurezza nei cantieri edili. Partecipa a concorsi di architettura e a bandi di pubbliche amministrazioni, conseguendo alcuni successi e piazzamenti. Membro negli anni di diverse CQAP. Collabora dal 2008 con "Il Giornale dell’Architettura".

Related Posts

La 35° edizione della più importante mostra mondiale del settore riporta alla ribalta, tra...

Tra nuove texture e profezia di nuove tendenze.

Grandi novità per le lastre della nuova linea.

Leave a Reply