La mostra di MADE eventi è allestita da Stefano Boeri, pronta per rispondere all’appello: costruire su Marte? Noi ci siamo! - Ci sono grandi schermi e luci rosse a squarciare il buio del Mall di Porta Nuova e ad accompagnare il visitatore nel viaggio verso Marte. Sempre alla ricerca di nuovi orizzonti e di nuovi...

Il Fuorisalone 2018 visto da via Tortona sembra un rito già vissuto, ricco e affascinante ma troppo compiaciuto di esserlo - È forse anche colpa del primo vero caldo stagionale - che appesantisce ritmi e movimenti - se il Fuorisalone 2018 visto da via Tortona appare un rito già vissuto. Scordiamoci la sorpresa e...

La città conta, la comunità di più. Il messaggio del piccolo angolo dell’Iran all’Arsenale si fonda su tre storie che raccontano esempi di resistenza degli ambienti urbani. La città è sotto i piedi dei visitatori (una foto aerea), si arrampica sulla parete (sotto forma di modello) e pende dal soffitto. Ma non è una...

Una grande decorazione cangiante e mutevole a pavimento. Comprendere il padiglione irlandese all’Arsenale non è né facile né immediato. Ha bisogno di tempo e di un certo sforzo, in linea con il tema complesso e difficile che affronta. Perché oltre all’effetto scenico (un quadro luminoso in continua ridefinizione,...

Sta nei moduli, nelle modalità di assemblaggio e nei sistemi la chiave di lettura di un padiglione articolato come quello messicano, all’Arsenale. Il lavoro del curatore Pablo Landa Ruiloba è stato innanzitutto di selezione: al bando che chiedeva di portare esperienze capaci di raccontare interventi emblematici per lo...

Il padiglione – in due locali al primo piano di Palazzo Bollani – sceglie la strada della speculazione teorica e mette in scena un ambiente composto da tanti paesaggi alternativi. Le Future Islands galleggiano su un mare virtuale e ospitano realtà diversissime: città, edifici isolati, complessi articolati, macchine,...

L’ingresso nel padiglione è un’immersione nell’oscurità della selva attraverso un percorso ondulato realizzato con teli neri su cui compaiono visi di bambini, immagini d’animali e micro-ambienti come eterei colpi di flash. Il secondo ambiente conduce al tema funzionale: sospesi alle travi in legno vecchi tavoli e...

Il front portoghese è un cantiere. Vero, non metaforico: cemento armato a vista, assi in legno, impianti esterni, caschetti gialli, ambiente famigliare in cui si muove il fulcro Álvaro Siza.

È il 4 maggio 2014, quando un terremoto di scala 6.3 gradi Richter colpisce la provincia settentrionale di Chiang Rai: nessun morto, pochi feriti, ma molti edifici distrutti. Tra questi 9 scuole elementari. «Questo evento ci ha insegnato che una catastrofe naturale deve essere una priorità nell’agenda architettonica»,...

La grande sorpresa della Biennale 2016 salpa da Istanbul, viaggia sulle acque del Mediterraneo e arriva all’Arsenale. Un vascello metaforico assemblato con oltre 600 pezzi di recupero, lungo 30 metri, pesante 4 tonnellate, in parte appoggiato al pavimento, in parte sospeso alle travi in legno. Un collage etereo di...